Torneo delle Tre Ore

Siamo orgogliosi di annunciare il primo concorso di scrittura per avventure autoconclusive di Giochi di Ruolo della d7!

La giuria, presieduta da Luca il Magorosso, valuterà lavori originali di qualunque GdR pubblicato non masterless (o a narrazione condivisa).

anteprima

Cosa stai aspettando?
Invia la tua avventura originale alla mail gabbianidikaralis@gmail.com, in qualsiasi formato .doc, .pdf oppure .odt!
Le avventure iscritte saranno giocate in una serata esclusiva per questo Torneo e la migliore vincerà un premio! L’iscrizione è subordinata al pagamento di una quota di iscrizione di 5,00 euro e alla firma del modulo di iscrizione che puoi scaricare e stampare assieme al Regolamento da questo link:

https://drive.google.com/file/d/0B4LPNRdNcvVGSzV4SW00d0xsMGc/view?usp=sharing

locandina tre ore RGB.jpg

F.A.Q.

(aggiornato al 29/01/2017)

D – Posso portare una storia scritta a più mani?
R – Sì, l’importante è che tutti gli autori siano d’accordo nel delegare la persona che iscrive la storia al torneo a rappresentarli. L’organizzazione si riserva la possibilità di chiedere chiarimenti in privato, o eventualmente una delega scritta.

D – Posso mandare una persona di mia fiducia ad arbitrare l’avventura scritta da me?
R – No, almeno uno degli autori e la persona che iscrive l’avventura al concorso e la mastera devono coincidere.

D – Posso portare una persona che mi aiuti ad arbitrare la partita?
R – Sì, fintantoché è chiaro chi è il master nella gestione dei tempi di gioco e della narrazione.

D – Devo portare il manuale delle regole che sto usando? Me lo fornirà l’associazione?
R – Non è necessario. L’associazione non si impegna a fornire i manuali né alcun materiale oltre a quello essenziale al gioco (matite, gomme).

D – Cosa si intende per regolamento pubblicato?
R – Qualsiasi regolamento, non masterless né a gestione della narrazione condivisa, contenuto in un manuale che abbia ricevuto una diffusione, benché minima, sia da case editrici sia in autoproduzione, che sia in formato cartaceo o in formato digitale non gratuito.

D – Posso portare un GdR mai tradotto in Italia?
R – Sì, se in lingua inglese. Se in altre lingue, solo a patto che si possa procurare una copia delle regole essenziali per la comprensione del gioco alla giuria, in lingua inglese. A discrezione della giuria, potrebbero essere rifiutate storie basate su regolamenti mai tradotti in lingua italiana o inglese.

D – Al punto VIII, dove si dice possibile inserire “opzionalmente, una parte regolistica… non è necessario…” vuol dire che non posso mettere estratti dai manuali nell’avventura o nelle schede dei personaggi?
R – Quel punto è scritto per la comodità dei partecipanti, che non devono sentirsi obbligati a mettere interminabili copia incolla di parti di manuale o blocchi di statistiche. Non si tratta di un divieto assoluto. In particolare, è al contrario apprezzato l’impegno di chi elabora sfide anche regolisticamente complete, e di chi agevola il gioco riportando nelle schede dei personaggi richiami o sintesi delle regole che aiutino il giocatore. La giuria dovrebbe riuscire a procurarsi qualsiasi manuale voi impieghiate nella stesura del lavoro, quindi non preoccupatevi troppo nemmeno dell’aspetto della comprensione del testo.

Annunci